Denti bianchi con il carbone?

come sbiancare i denti a casa

Avere denti bianchi e perfetti è senza dubbio il sogno di molti, nel web troverai centinaia di suggerimenti su come sbiancare i denti a casa, ma sono sicuri?

Andare dal dentista è senz’altro la soluzione migliore ma è anche la più costosa. Se però periodicamente facciamo qualcosa a casa per togliere macchie dovute al caffè, tè, fumo ecc., possiamo evitare di fare il trattamento dal dentista. O per lo meno possiamo prolungare l’effetto così tanto da non doverlo ripetere spesso.

 

come sbiancare i denti a casa

 

Rimedi casalinghi per sbiancare i denti

Se cerchi su Google “come sbiancare i denti in casa” o “rimedi casalinghi per sbiancare i denti” potrai trovare molte soluzioni. Per molte di queste hai già in casa quello che serve e puoi provare da subito ma purtroppo, malgrado molti di questi ingredienti siano innocui,  non sono rimedi privi di rischi.

Alcuni rimedi casalinghi per sbiancare i denti

Il metodo più gettonato è creare una pasta con il bicarbonato, a volte consigliano di unire qualche goccia di limone per avere un effetto migliore sulle macchie. Il risultato può essere più o meno apprezzabile ma il problema grosso è che c’è la possibilità di corrodere seriamente lo smalto.

Altri metodi posso essere sciacqui con acqua ossigenatafascette sbiancanti, gel da utilizzare con luce al led e penne spesso abbinate a dentifrici che danno un’effetto immediato ma che sparisce nel giro di una serata.

La scelta è varia ma a mio avviso non priva di pericoli per lo smalto e per la salute delle gengive. I dentisti non sconsigliano le fascette ma a mio avviso hanno un limite notevole: sbiancano solo gli incisivi e i canini.

Un’avvertenza è che se si soffre di gengiviti o se si hanno carie e tartaro, queste soluzioni casalinghe sono assolutamente da evitare.

Antichi rimedi naturali

Un rimedio più naturale e meno pericoloso è senz’altro la salvia, il contro è che si devono essiccare le foglie e sfregarle sui denti per lungo tempo. L’ho provato ma è abbastanza noioso soprattutto per il tempo che occorre per fare questo trattamento che è da ripetere non più di due volte a settimana.

La radice di albero di Araak non l’ho mai provato. Ha origini antichissime, già babilonesi ed egiziani lo utilizzavano per la loro igiene orale. Se ti incuriosisce, è reperibile nelle erboristerie, nei negozi di prodotti naturali ma puoi trovarlo sicuramente anche on line. E’ un bastoncino che si utilizza sfregandolo sui denti, non so se ha un gusto particolare ma è un’operazione che richiede un po’ di tempo e questo mi ha fatto desistere.

Sbiancare i denti con il carbone

 

Carbon Coco sbiancamento denti

Uno dei rimedi di cui però non si parla moltissimo è lo sbiancamento con il carbone. Esistono guide e video che spiegano come fare la polvere utilizzando le pastiglie di carbone che si vendono un po’ ovunque, ma amo la praticità e ho preferito un prodotto già a pronto: Carbon Coco

La linea completa comprende diversi prodotti compresi il pulisci lingua, l’olio di cocco per gli sciacqui e lo spruzzatore d’acqua elettrico. Io ho provato la polvere di carbone, il dentifricio e lo spazzolino che sono arrivati con la loro comoda bustina in tessuto, utile anche per i viaggi.

 

sbiancamento dei denti con il carbone

 

Consiglio anche l’olio di cocco per gli sciacqui, l’ho provato qualche mese fa per 15 giorni tutte le mettine ed è davvero ottimo. Inizialmente mi aveva lasciato perplessa ma quando è finita la confezione ne ho sentito la mancanza.

In cosa consiste questo trattamento sbiancante al carbone?

Consigliano di fare il trattamento alla sera prima di andare a letto e confermo, è senz’altro meglio per le diverse proprietà di questi prodotti.

 

 

polvere di carbone per sbiancare i denti

 

Questa polvere di carbone ha diverse caratteristiche. Oltre a sbiancare lo smalto dei denti, infatti rimuove le tossine, le macchie e la placca dai denti attraverso un processo di assorbimento dato dalla bentonite, un’argilla naturale che aiuta a rimineralizzare i denti. All’interno troviamo anche una goccia di mirto di limone, o backhousia, per le sue proprietà antibatteriche.

Si inumidiscono le setole in bambù dello spazzolino e si preleva un po’ di polvere, si passa delicatamente sui denti spazzolandoli per un paio di minuti e si sciacqua. Fatta questa operazione, si lavano i denti con il dentifricio al carbone che possiamo utilizzare anche da solo durante la giornata. Se in 14 giorni non hai avuto miglioramenti, Carbon Coco ha la garanzia love It or leave It e ti rimborsano dell’intero importo speso. Quando hanno garanzie di questo genere è evidente che sono molto sicuri che il loro prodotto è ottimo.

 

istruzioni carbon coco

 

Sbiancare i denti a casa non è mai stato così facile e piacevole, mi piace moltissimo usare questi prodotti. Non so se riesco a rendere l’idea, ma danno la sensazione che stai facendo qualcosa di davvero utile per la tua igiene orale, non solo per sbiancare i denti.

Ti consiglio anche gli altri prodotti, l’unico che non ho provato è lo spruzzatore ma non è diverso dagli altri che trovi un po’ ovunque.

I prodotti Carbon Coco sono totalmente naturali, cruetly free e approvati dai dentisti

 

 

Questa è la pagina dello shop, qui puoi trovare i prodotti singoli e anche i comodi kit Carbon Coco Shop

Profilo Instagram  www.instagram.com/carboncocoau

Pagina facebook www.facebook.com/carboncocoau

 

dentifricio e polvere di carbone

About

You may also like

9 commenti

    • ciao Elena, te lo consiglio! anche l’olio di cocco è ottimo, fa un po’ impressione la prima volta ma sai che ne ho sentito la mancanza quando è finito?

  • Quanti rimedi diversi per risolvere questo problema, la salvia la conoscevo ma gli altri no, grazie per avermeli fatti conoscere

  • Concordo per l’effetto del bicarbonato, mio padre che era stato un fumatore, aveva letto del bicarbonato e l’aveva usato per un po’, poi suo cugino dentista reagì con un cazziatone senza precedenti, aveva ridotto male lo smalto
    (Tentata risposta di mio padre: “ma mio padre lo faceva sempre” Risposta del dentista “infatti tuo padre portava la dentiera!”)
    Il carbone invece per me è una novità da provare, credo che la causa nel mio caso sia il caffè

    • il mio dentista la pensa uguale. Immagina chi usa bicarbonato e limone insieme, dev’essere una bomba quella mistura ma lo smalto poi ti saluta. La polvere di carbone invece è delicatissima e si può usare anche tutti i giorni soprattutto nel primo periodo, poi per il mantenimento si può utilizzare ogni tanto. io con tutto il caffè e il tè che bevo, ora lo uso una o due volte a settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.