Dry brushing viso: cos’è e come si fa

dry brush viso

Del dry brushing ho già parlato un po’ di tempo fa. L’articolo precedente poneva l’attenzione su come la spazzolatura a secco sul corpo possa portare notevoli benefici sulla cellulite, ma non solo. Il dry brushing sul corpo ha tantissimi benefici sulla circolazione sanguigna, esfolia la pelle dalle cellule morte e, se fatta al mattino, dà più energia del caffè. Lo puoi leggere qui

Dry brushing viso: cos'è e come si fa

Stimola il processo di ringiovanimento cellulare ed è in grado di eliminare i gonfiori e il problema dei peli incarniti. Ma oggi siamo qui per parlare di questa antica pratica applicata alla pelle del viso, ho trovato foto degli anni ’50 (se non prima) che ritraggono donne che si spazzolano il viso. Loro lo facevano con una spazzola che pare in tutto e per tutto la spazzola per il bucato, noi per fortuna abbiamo la possibilità di utilizzare qualcosa di più consono.

dry brushing

Con il dry brushing sul viso si hanno notevoli benefici in caso di pelle spenta. Tonifica e rassoda la pelle, favorisce la crescita di nuove cellule e, riattivando la circolazione, rende la pelle luminosa.

E’ un notevole scrub con la differenza che le setole, passate necessariamente sul viso asciutto e pulito, non si limitano a eliminare le cellule morte e le impurità. Così come ti dicevo per il dry brushing sul corpo fatto al mattino, sentirai nettamente la sensazione di risveglio della pelle del viso. La vedrai con un colorito più sano, la grana sarà più compatta e al tatto sarà più morbida.

Dry brushing come si fa

La spazzolatura a secco, o dry brushing, anche se è stata riscoperta da qualche anno ha una storia antichissima. Nell’antichità infatti (si parla anche di Cleopatra. Sempre lei, era avanti in fatto di beauty!), le donne utilizzavano questa tecnica come routine di bellezza. Nel tempo sono state ideate alcune modifiche come il guanto in crine o in luffa da utilizzare sotto alla doccia, per poi arrivare agli scrub che conosciamo molto bene.

La differenza con gli scrub in crema o gel si evince già dal nome. Dry: pelle e spazzola devo essere assolutamente asciutti.

Devono necessariamente essere asciutti perchè in questo modo c’è maggior attrito e le cellule morte saranno eliminate più efficacemente. Questa è una cosa che potrai notare soprattutto sul corpo. Faccio regolarmente scrub sul corpo da anni, ma la prima volta che ho utilizzato la spazzola mi sono quasi impressionata. Sembrava che non avessi mai esfoliato la pelle in tutta la mia vita!

Nel viso sarà meno evidente, non vedrai cellule morte che svolazzano come polvere, ma l’effetto sarà lo stesso. Grazie a questa liberazione e al massaggio delle setole, la pelle avrà un ricambio cellulare più efficace e sarà più luminosa anche grazie alla riattivazione della circolazione sanguigna.

Come fare il dry brushing al viso

Nell’articolo precedente ho fatto uno schema su come passare la spazzola a secco sul corpo, ho fatto la stessa cosa per il viso.

dry brush viso

I movimenti devono partire dal centro del viso e andare verso l’esterno/alto, con i movimenti verso l’alto cerchiamo di contrastare la legge di gravità. La spazzolatura a secco è anche un massaggio molto efficace.

La spazzola da utilizzare sarà più piccola di quella che si utilizza per il corpo. Una spazzola troppo grande a mio parere può andare bene solo per le guance, per alcune parti del viso è senz’altro meglio utilizzare quelle create apposta.

La spazzola deve avere le setole naturali, ne troverai di diversi tipi più o meno morbide quindi anche chi ha la pelle sensibile troverà la spazzola più adatta. Anche le forme sono diverse, non c’è nessuna differenza però, sta a te scegliere quella che trovi più pratica o, perchè no? più carina.

La pressione della spazzola non deve essere esagerata, se no rischierebbe di graffiarsi, ma neanche troppo leggera. Ci sono dei punti dove è necessario essere delicatissime come ad esempio il contorno occhi, e altri come la fronte e le guance dove si può fare un po’ di pressione in più.

Dopo il dry brushing avrai la pelle un po’ sensibile, prima di utilizzare la tua crema viso, spruzza un po’ di acqua termale così si “calmerà” un po’

spazzole per il dry brushing al viso

Benefici del dry brushing al viso

Oltre ai benefici già elencati, si potrà presto notare una pelle più giovane e compatta. La spazzolatura a secco del viso è un ottimo trattamento anti age ed è decisamente molto economico. Per una skin care routine in grado di prevenire le rughe è ottima anche da sola seguita da una buona crema idratante, invece per le pelli mature è una pratica perfetta per amplificare l’effetto dei prodotti antiage.

Quando fare il dry brushing viso

Il momento più adatto per il dry brushing sia su viso che sul corpo è al mattino appena sveglie. Successivamente si potrà fare una doccia e applicare i prodotti preferiti per la skin care. Niente ti vieta però di farla anche durante la giornata.

Svegliando e attivando la circolazione è sconsigliato farla prima di dormire, qualcuno potrebbe diventare insonne ma credo sia soggettivo.

La frequenza consigliata è tre volte a settimana anche se, nel caso la pelle fosse davvero molto sensibile e reattiva, un paio di volte a settimana al massimo sono più che sufficienti.

Le spazzole puoi trovarle in vendita nei negozi di articoli naturali, erboristerie e anche in diversi siti, oltre al sempre utilissimo Amazon che propone spazzole per il dry brushing di tutti i tipi.

Last Updated on

36 pensieri su “Dry brushing viso: cos’è e come si fa”

  1. Io lo faccio spesso sul corpo ma ti confesso che sul viso ho sempre avuto paura di graffiarlo. Ho la pelle molto delicata ma forse è solo una mia paura ingiustificata 🙂

  2. grazie, questa tecnica mi era totalmente sconosciuta. Io sono abbituata ad usare bellissima che va usata bagniata con un detergente. Non ne sapevo proprio niente delle spazzole da usare da sciutte, volo a leggere anche quello che hai scritto su quelle corpo

    1. sono due cose diverse. bellissima non la conosco ma se è tipo il clarisonic è più per la detersione che altro. le spazzoline bagnate non svolgono il lavoro di quelle asciutte e si possono utilizzare tutte e due

  3. Ciao 🙂 non immaginavo che si potesse eseguire il dry brushing sul viso. Grazie per le dritte su come eseguirlo e su quali spazzole usare. Lo proverò sicuramente visto che ho la pelle grassa che necessita di cure costanti.
    Maria Domenica

  4. Prima utilizzavo il guanto di crine, poi sostituito con la luffa o lo scrub. La spazzolatura a secco per me è una grande novità. Voglio provare, adesso capisco finalmente a cosa servono quelle spazzole. 🙂

  5. La cosa più importante credo sia proprio la scelta della spazzola, soprattutto in una zona delicata come il viso. Avendo la pelle sensibile, h oun po’di riserve sul metodo del dry brushing ma son curiosa di vederne i benefici.

  6. bellissimo post! ho sempre adorato questa tecnica di esfoliazione e riattivazione della circolazione, ma potresti consigliare alcune spazzole? complimenti per il blog btw

  7. Ecco questo brush a secco non lo conoscevo,ma io ho la pelle delicata e sensibile lo potro` fare?o forse e` troppo per la mia pelle?

    1. se hai la pelle delicata puoi farlo anche solo una volta a settimana al posto dello scrub, le spazzole per il viso vanno utilizzate delicatamente senza fare troppa pressione. difficile dirlo se puoi utilizzarla ma se non hai grossi problemi secondo me sì

  8. Oddio sul viso avrei un pò di timore a farlo ma sul resto del corpo per riattivare un pò tutte le cellule dormienti credo sia davvero ottimo!

  9. Avendo la pelle molto delicata, ho sempre temuto che fosse un sistema aggressivo. La tua esperienza mi rassicura, introdurrò questa pratica nella mia beauty routine!

    1. ho provato scrub molto più aggressivi soprattutto anni fa quando c’era meno scelta. la pressione che metti sulla spazzola la puoi regolare, ci sono dei punti dove stare più leggera e altre dove puoi essere più tranquilla. te ne accorgi mentre lo fai

  10. sul corpo è una pratica che utilizzo con molta frequenza .. sul viso invece ci vado con i piedi di piombo .. ho la pelle molto molto sottile ..

  11. In effetti la spazzolatura è un ottimo sistema per esfoliare la pelle e innescare un rinnovamento cellulare profondo. Mia nonna lo faceva sempre. E quando avevo i brufoletti sulla schiena mi diceva di farlo, per liberare la pelle dalle impurità.

  12. finalmente ho capito a che cosa servono le spazzole come quelle in foto che vedo in alcune profumerie e penso proprio di volerle provare! controindicazioni per pelli secche?

  13. per quanto riguarda la spazzolatura del corpo ci sto…. nel senso che non ci sono problemi, la faccio e la pelle ne giova davvero tantissimo…. utilizzare però una spazolla sul viso non so….. dovrebbe essere molto morbida e a quel punto non so se sarebbe ugualmente efficace

    1. la pressione che metti nella spazzolatura del corpo è una cosa, sul viso un’altra. le spazzole per il viso hanno delle setole rigide al punto giusto, devono eliminare cellule morte e con una spazzola troppo morbida non sarebbe possibile. il timore di graffiare la pelle è comprensibile ma vedrai che non c’è niente da temere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.