musica a 432 hz
Mindfulness,  Salute - wellness

Le vibrazioni benefiche della musica a 432 hz

Hai già sentito parlare delle vibrazioni benefiche della musica a 432 hz?

Oggi ti voglio parlare di qualcosa di diverso dal solito: la musica con una frequenza regolata a 432 hz e del suo potere benefico.

Tutto intorno a noi è frequenza e vibrazione, è facile quindi comprendere l’importanza del suono. La frequenza a 432 hz è in grado di modificare lo stato emozionale ed è utilizzata anche a scopo terapeutico.

Il potere della musica

La musica per natura ha un potere straordinario. Può può intristirti, commuoverti, darti allegria, spensieratezza e anche farti riflettere.

La musica è emozione

ascoltare la musica a 432 hz

Se la utilizzi durante la meditazione o, ancora meglio, se mentre mediti ascolti musica dal vivo prodotta da strumenti come l’hang, il didgeridoo oppure percussioni come il tabla, potrai vivere un’esperienza straordinaria.

Purtroppo tutti i dispositivi in commercio e la maggior parte della musica che ascoltiamo, sono intonate ad una frequenza di 440 hz, frequenza che è stata adottata come standard dall’ISO (Organizzazione internazionale per la Normazione) nel 1955. Già nel 1881 Giuseppe Verdi si battè per portare l’accordatura alla frequenza di 432 hz ma se per lui era solo una questione puramente musicale, Richard Huisken andò oltre.

La frequenza a 432 hz è collegata al chakra del cuore, quella a 440 hz al chakra del cervello.

Huisken (e non solo lui) lo lesse più che altro come un volere il controllo mentale sul popolo. Il primo tentativo di rendere universale l’accordatura a 440 hz fu attuato dal Ministro della propaganda nazista Joseph Goebbels. La musica di Wagner, ascoltata moltissimo negli ambienti nazisti e accordata a questa frequenza, secondo gli studi effettuati alla fondazione Rotschild/Rockfeller, era in grado di  incitare violenza tra i soldati tedeschi e austriaci. E russi… neanche a dirlo. Anche loro, ovviamente, hanno adottato l’accordatura a 440 hz per le bande militari.

Perchè Mozart, Verdi e successivamente i Pink Floyd scelsero la frequenza a 432 hz

La frequenza 432 hz è in armonia con quella della terra che è 8 hz. Per sua natura il suono entra in risonanza con i corpi circostanti, un esempio che ci facevano anche alle elementari è l’esperimento dei due diapason: se ne fai vibrare uno, poco dopo vibra anche l’altro.

Tutto quello che ci circonda si comporta allo stesso modo, compresi i nostri organi e le nostre emozioni (anch’esse hanno una vibrazione) infatti questa frequenza è utilizzata anche a scopo terapeutico.

Si racconta che anche Beethoven, malgrado la sua sordità, si accorgeva se il pianoforte era accordato o meno alla frequenza di 432 hz perchè avvertiva la frequenza con quello che è il nostro grande apparato uditivo: il corpo.

Ogni nostro organo interno vibra ad una frequenza propria. Quando è malato (frequenza disarmonica) ed entra in risonanza con una frequenza armonica, gradualmente si normalizza tornando alla frequenza originaria.

La musica a 432 hz ha un potere riequilibrante per il corpo, ma anche sulle emozioni ha lo stesso effetto. Fra i sostenitori di questa frequenza troviamo sia autori del passato come Mozart e Verdi, che autori e artisti più recenti come Pavarotti, Placido Domingo, i Pink Floyd e Mick Jagger.

Da questo si capisce come mai Huisken pensò alla manipolazione mentale. Una frequenza disarmonica è in grado di creare non solo violenza come nel caso dei soldati austriaci, tedeschi e russi, ma anche depressione, senso di inadeguatezza, profonda tristezza e, si sa, una persona in queste condizioni è facilmente manipolabile.

musica a 432 hz

Musica a 432 hz contro lo stress

Gli effetti di questa frequenza sono molto benefici e ce ne sono altre che hanno altrettante qualità, ma all’orecchio la musica a 432 hz appare più piacevole.

Anni fa è stato fatto un esperimento: ad un campione di persone sono stati fatti ascoltare due concerti identici, uno con gli strumenti accordati a 440 hz e l’altro a 432 hz. 9 su 10 hanno dichiarato che preferivano il secondo ma non si spiegavano per quale motivo.

Come vedi, la musica rilassante che puoi ascoltare ovunque non è sufficiente, può dare una mano ma non vibra alle giuste frequenze.

Se vuoi aiutarti con la musica per affrontare lo stress quotidiano, un periodo poco piacevole, se non stai bene e non ti senti in forma oppure se solamente stai cercando un sottofondo musicale per le tue meditazioni o per avere buone energie in te e nella tua casa, cerca una musica alla frequenza di 432 hz.

Tra i vari autori preferisco i Pink Floyd, ho un amore infinito per David Gilmour, ma perchè no, a te potrebbero piacere i Rolling Stones!

Ti potrebbe interessare

Last Updated on 2 mesi by Stefania Gatta

54 commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.